Travis Barker ha parlato delle tante collaborazioni con artisti rap, del tour e del nuovo album dei blink-182

Travis Barker è stato intervistato da The Fader e ha parlato di come bilancia la sua vita musicale tra il pop punk dei blink-182 e l’hip hop dei tanti artisti con cui collabora.

Travis Barker ha raccontato come è nato l’EP Meet The Drummers con 03 Greedo.

Kenny Beats mi ha contattato un giorno e mi ha detto: “Devi incontrare Greedo, è qui che mi prende in giro dicendo che non ci conosciamo nemmeno”. È stato molto divertente. Gli ho risposto: “Sicuramente lo farò”. Così un giorno mi sono fermato a trovarlo ed era molto divertente e cool. Kenny Beats stava provando delle idee e suonando dei beat e poi Greedo ha detto: “Trav, perché non suoni qualcosa? Hai dei beat?” Ho suonato qualcosa e mi ha detto: “Ne hai altri?” Così due parti vocali dell’EP sono state registrate nello studio di Kenny. Poi gli ho detto: “Alla fine di questa settimana mi devi venire a trovare”. Così è venuto nel mio studio e abbiamo realizzato altre tre canzoni. Questo è stato circa 72 ore prima che entrasse in prigione.

[..]

In quegli ultimi giorni ha fatto una festa d’addio e nello stesso periodo in cui salutava la gente è stato nel mio studio. So che era nello studio di Kenny Beats, era nello studio di Mustard e stava facendo musica.

[..]

[Da quando è in carcere] ci ho parlato circa una volta ogni due settimane. Mi contatta dalla prigione e abbiamo avuto una conversazione prima che l’EP uscisse. Poi sto in contatto con la moglie e cose così. Cerco di tenerlo con il morale alto. [..] L’ho andrò a visitare quando passerò per il Texas.

Gli chiedo sempre: “Va tutto bene lì?” E lui mi risponde: “Trav, sono in pantofole”.

Travis Barker ha parlato del remix di Falling Down di Lil Peep e XXXTentacion.

Ero un fan di entrambi e ho lavorato con X qualche volta prima che se ne andasse. Ho amato quella canzone dalla prima volta che l’ho sentita. Quando mi hanno contattato per fare il remix, ho chiesto: “C’è qualche direzione particolare che vogliate che prenda o volete qualcosa in particolare?” L’etichetta discografica mi ha risposto che volevano un classico remix di Travis Barker. Così l’ho approcciato come se stessi scrivendo delle parti di batteria per una canzone dei Blink. Ho pensato a come sarebbe stato se X o Peep si fossero appoggiati a una delle loro band preferite.

Travis Barker ha spiegato come è stato lavorare con XXXTentacion, che ha avuto tanti problemi con la giustizia.

Era il più grande. Amo quel ragazzo. È stato molto commovente per me anche solo fare questo remix. Non era altro che un bravo ragazzo. Mi chiamava sempre e mi contattatava con FaceTime... super entusiasta e con tonnellate di idee. [..] Poi durante la nostra seconda collaborazione mi ha mandato del materiale ed è morto tra il momento in cui me lo ha inviato e io gliel’ho reinviato.

[..] La mia relazione con lui consisteva solamente nella musica. Non mi ha mai chiesto niente della mia vita personale e io non gli ho mai chiesto niente.

Travis Barker ha parlato di Lil Nas X e della collaborazione per la canzone F9mily (You & Me).

Il ragazzo ha fondato il suo genere musicale, è incredibile. [..] Il giorno che è venuto nel mio studio aveva avuto uno screzio con la sua famiglia e pensavo che quella sessione di registrazione non sarebbe avvenuta.

Ho iniziato a suonare dei beat per lui e, in mezzo a tutto quello che stava succedendo con la sua famiglia, mi ha detto: “Cosa cazzo è questo?” E gli ho risposto: “È un’idea che ho realizzato per il nuovo album dei Blink, ma non l’ha ancora presa nessuno”. Ha continuato dicendo: “Come lo hai creato? È fantastico”. Così ha iniziato a scrivere ciò che era successo con la sua famiglia. È venuto assieme in maniera super veloce ed è molto diverso. Non saprei descriverlo, ma ha semplicemente raccontato cosa gli è successo.

Travis Barker ha svelato altre collaborazioni che ha in programma.

Ho un intero album rock pronto con Trippie Redd. [..] Mi piacerebbe tornare in studio anche con Playboi Carti. Lo abbiamo fatto anni fa, ma non abbiamo realizzato nulla. Penso che dovremo fare qualcosa molto presto.

Travis Barker ha parlato di Enema Of The State e del tour per il 20° anniversario.

Amo ogni canzone e mi sembra che sia invecchiato bene. Ci sono album che finisco e che non riascolto più e onestamente non sono mai tornato a riascoltare interamente Enema finché non lo abbiamo dovuto imparare per questo tour. Amo ogni canzone. Non cambierei nulla se lo dovessi ricreare oggi.

Travis Barker ha descritto il suo rapporto con Lil Wayne e come è nato il tour dei blink-182 con lui.

Sono cresciuto con la sua musica. Ho sempre amato la musica di Lil Wayne, anche quella del periodo di Hot Boys. Siamo andati in tour assieme nel 2006. Abbiamo collaborato nel 2005 per il mio album da solista. Abbiamo suonato assieme ai Grammys con Eminem e Drake. Ho suonato nel suo album rock. Quindi abbiamo collaborato molto. Quando si è iniziato a pensare agli artisti da portare in tour, qualcuno ha detto “Weezy” e ho detto: “OK, sapete che non mi dovete torcere il braccio per accettare”. [..] Tutti pensano che fosse una mia idea. [..] Ci sono ancora dei fan, credeteci o meno, che nel 2019 pensano che possa piacere solo la musica rock o solo la musica rap. A me non piace andare in tour con band che suonano come noi. Penso che sia noioso e vecchia scuola.

[..]

C’è una storia divertente. Eravamo a Los Angeles per girare il video di “Can a Drummer Get Some” con lui, Rick Ross, Swizz Beatz e The Game. Eravamo tutti sul set e Wayne rimaneva sul suo pullman. C’erano tantissime persone e praticamente abbiamo quasi chiuso la strada. Poi è arrivato l’assistente di Wayne e ci ha detto: “Wayne non farà la sua strofa. Non girerà la sua strofa, ma forse girerà il ritornello. Quello era il vecchio Wayne, prima che fosse imprigionato a Rikers e quello non è più Wayne”. [..] Ha riregistrato la sua strofa, ha pagato per il mixaggio e il master della canzone. Poi, un mese dopo, ha pagato il personale del video per andare a Miami e girare una nuova parte per il video.

Travis Barker potrebbe pubblicare una sua canzone durante il tour dei blink-182.

Ho una canzone con Wayne, una strofa di Rick Ross e Anderson. Paak è nel ritornello. Sto cercando di capire quando posso pubblicarla durante questo tour.

Travis Barker ha concluso l’intervista parlando del nuovo album dei blink-182.

Il nuovo album dei Blink è fantastico. È un’evoluzione così come il sound di Enema era diverso dall’album precedente o il self-titled non era come Take Off Your Pants and Jacket. Questo album ha molte canzoni che sono come “Happy Days”, che è uscita un mese fa. Molto materiale di questo album è nato da alcuni beat che avevo preparato per alcuni rapper.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus