Mark Hoppus ha spiegato quando ha capito per la prima volta che i blink-182 erano diventati influenti

Nella terza parte dell’intervista per il premio di Rock Sound Icon 2019 Mark Hoppus ha parlato delle band che sono state influenzate dai blink-182.

Qui trovate le prime due parti dell’intervista di Rock Sound.

È una cosa strana, ma allo stesso tempo è più un onore che altro. Quando arrivano delle persone a dire “La tua musica mi ha cambiato la vita”, “La tua canzone parla a me” o “Ragazzi, mi avete aiutato a passare momenti difficili quando ero un adolescente e amo quel disco”, è una cosa che amo, è molto figo. È fantastico che le persone si connettano in questo modo ed è sempre figo poterlo sentire di prima mano.

Mark Hoppus ricorda la prima volta che si è accorto che c’erano artisti influenzati dalla sua musica.

Sicuramente. Quando l’ondata successiva di band ha iniziato ad arrivare, band come Fall Out Boy e Panic! At The Disco, dicevano: “Oh sì, amiamo i blink, abbiamo iniziato suonando cover dei blink”. Una band come gli All Time Low ha fatto così e sono venuti fuori dicendo: “Siamo cresciuti ascoltandoli”. Quella è stata la prima volta che la gente diceva che la nostra band li aveva ispirati per fondare le loro band e quello è stato un momento molto figo.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus