Travis Barker ha parlato dell'album dei blink-182 completo all'80% e delle sue collaborazioni al Musink 2019

Oltre all’intervista rilasciata a Front Row Live Entertainment, Travis Barker ha parlato anche con Bionic Buzz al Musink 2019 delle sue collaborazioni, del nuovo album dei blink-182 e di molto altro.

  • Travis Barker ha avuto l’ispirazione per diventare batterista da un misto di cose: le drum-machine Roland TR-808 e TR-909 ascoltate per la prima volta nei dischi di Beastie Boys e Run DMC, il batterista Alex van Halen, le band King Diamond e Slayer, i batteristi Buddy Rich e Gene Krupa.
  • Travis Barker ha confermato che nella giornata di sabato del Musink 2019 avrebbe suonato dei DJ set tra una band e l’altra.
  • Secondo Travis Barker, il Back To The Beach Festival si tiene nel luogo migliore possibile: il pubblico si trova sulla spiaggia e vede l’oceano. Inoltre ci sarà un zona dedicata ai bambini e Travis ha spiegato che cerca di rendere i festival che organizza accessibili anche ai più piccoli (anche al Musink dove possono esserci persone con i tatuaggi sulla faccia che non significa che siano cattivi).
  • Travis Barker ha lavorato all’EP Live Fast, Die Whenever dei $uicideboy$ che contiene una canzone con James “Munky” Shaffer dei Korn.
  • Travis Barker ha un progetto in ballo con Uno The Activist con cui aveva già pubblicato Killer.
  • Travis Barker ha lavorato con Machine Gun Kelly sul suo album che sarà pubblicato dopo l’uscita del film The Dirt: Mötley Crüe in cui interpreta il batterista Tommy Lee.
  • I blink-182 sono all’80% delle realizzazione del nuovo album e Travis Barker crede che sarà uno degli album più speciali della band.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus