Matt Skiba: come è stato sostituire Tom DeLonge nei blink-182

Ultimate-Guitar.com ha pubblicato la seconda parte dell’intervista a Matt Skiba sulla sua sostituzione di Tom DeLonge nei blink-182. Qui potete leggere la prima parte.

I ragazzi non avrebbero potuto rendermi le cose più facili [alle prime prove].

Non avevo mai suonato nulla dei Blink. Potrei averli ascoltati tenendo una chitarra tra le mani in modo fortuito, ma non mi ero mai messo a imparare una canzone dei Blink o a provare a capire il modo di suonare la chitarra di Tom fino a quando non mi è stato chiesto di sostituirlo per alcuni concerti.

Quando mi hanno chiesto di suonare con loro, sono tornato subito a casa dopo quell’incontro a pranzo e ho iniziato a imparare le canzoni. Conoscevo circa 30 canzoni, ma una cosa è ascoltare la musica e un’altra è imparare a suonarla.

È stato poi chiesto a Matt Skiba come hanno reagito i fan degli Alkaline Trio alla sua entrata nei blink-182.

Ci sono state entrambe le reazioni. Alcune persone pensavano: “Che diavolo? Cosa significa questo per gli Alkaline Trio?” In un modo molto positivo altri dicevano: “È pazzesco. Funzionerà? Congratulazioni!”

C’erano persone che dicevano “È un sostituto fantastico” e alcuni fedelissimi di Tom che dicevano: “Vaffanculo! È terribile.”

Ma per lo più sono molto felice e grato di dire che i fan degli Alkaline Trio sono stati molto, molto di supporto anche quando hanno avuto nostalgia per la mancanza della band. Sono stati di grande sostegno e non è che non sono negli Alkaline Trio per qualche ragione egoista o nessuna buona ragione.

È una grande opportunità per me e penso che la maggior parte dei fan lo abbia capito. Non solo, è grandioso per tutti. Io e Travis siamo diventati grandi amici e sono dei ragazzi fantastici con cui stare in una band e la nostra intera crew è fantastica.

È una cosa fantastica far parte di questa famiglia e sono molto grato ai fan del Trio che mi sostengono e mi supportano durante tutta questa cosa.

Matt Skiba ha raccontato come è entrato a far parte dei blink-182.

Due anni fa i Blink dovevano suonare al Musink Festival di Travis e poco prima del concerto Tom si è ritirato, per quello che so. Tom ha lasciato la band poco prima del concerto e i ragazzi mi hanno contattato e mi hanno chiesto di sostituirlo per non dover cancellare la loro presenza al Musink Festival.

Mark mi ha chiamato e mi ha chiesto di pranzare con lui, che non era necessariamente una cosa fuori dal comune, e, quando si è presentato Travis, ho pensato che noi tre che pranziamo assieme era abbastanza insolito.

Ho risposto in maniera molto entusiasta: “Sì, assolutamente. Mi piacerebbe farlo.” I concerti sono andati bene e da lì abbiamo deciso di entrare in studio e vedere come sarebbe andata. Chiaramente il disco [California] è andato molto bene e, a parte quello, è qualcosa di cui siamo molto orgogliosi e che ci siamo divertiti a realizzarlo. È stato un viaggio incredibile con questi ragazzi che è iniziato proprio due anni fa.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus