Mark Hoppus: "I blink-182 non sono solo un gruppo di idioti che fanno battute su cazzi e scoregge"

Mark Hoppus ha parlato anche dei pregiudizi sui blink-182 nell’intervista a NME al Rock Werchter per presentare la sua versione del video di Home Is Such A Lonely Place.

Nelle parti precedenti aveva parlato del prossimo album dei blink-182 più sperimentale e dello scrivere musica ai tempi di Donald Trump.

Credo che abbiamo dissipato tutti i pregiudizi. Ci siamo dati la zappa sui piedi. La gente pensa che siamo un gruppo di idioti che corrono in giro, fatto battute su scoregge e cazzi, ma questo è quello che abbiamo fatto — questo è stato quello che siamo stati noi per circa 10 o 15 anni. Siamo sempre stati più di questo e la gente che è cresciuta ascoltando i Blink sa che c’è un nostro aspetto diverso.

La gente sa cosa sono i Blink. Siamo quello, ma siamo anche Stay Together For The Kids, California, Adam’s Song e Home Is Such A Lonely Place. Abbiamo fatto molta strada da quando volevamo solo suonare velocemente, forte e stupidamente, parlare per cinque minuti tra le canzoni e dire cose stupide ad oggi che vogliamo suonare un gran bel concerto.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus