Nessuna riunione dei blink-182 secondo Tom

Questo, ha detto DeLonge, significa che la band ha abbastanza materiale per lasciare gli anni di grande successo dei Blink-182 alle spalle.

Del concerto di domenica, il trentaduenne ha detto a The New Paper in un'intervista telefonica da San Diego: 'Posso capire se la gente del pubblico vuole le canzoni dei Blink-182, perché non siamo mai venuti qui'.

'Ma non penso che abbiamo bisogno di suonarne qualcuna. Gli AVA sono già una band affermata'.

Allo stesso modo, DeLonge ha smentito le voci che il suo vecchio gruppo si possa riunire.

I componenti della band si sono messi in contatto dopo l'incidente aereo del 18 settembre che ha provocato delle ustioni gravi a un suo ex compagni di band, il batterista Travis Barker.

L'ex bassista dei Blink-182 Mark Hoppus (adesso con un'altra band punk rock, i +44) ha recentemente scritto sul suo blog che lui, DeLonge e Barker si sono 'riconnessi' e ha accennato che una riunione potrebbe essere possibile.

Quando gli è stato chiesto dell'argomento, DeLonge ha dato risposte monosillabiche.

Sì, si è incontrato con Barker dopo l'incidente. Sì, è ancora in contatto con i suoi ex compagni. Ma no, la riunione non avverrà.
- The Electric New Paper

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus