Tom DeLonge ha parlato di All That's Left Is Love degli Angels And Airwaves e di vecchie storie dei blink-182 con 91X

Tom DeLonge è stato intervistato da Marty e Danielle della radio 91X di San Diego per parlare del nuovo singolo degli Angels And Airwaves, All That’s Left Is Love, e ha raccontato anche alcune vecchie storie dei blink-182 a proposito del video di First Date e degli album Cheshire Cat e Dude Ranch.

  • Tom DeLonge sta lavorando al nuovo album degli Angels And Airwaves da più di un anno. Aveva già pronta la musica di All That’s Left Is Love, ma il testo lo ha scritto in questo periodo di pandemia del COVID-19.
  • Tom DeLonge ha deciso di scrivere All That’s Left Is Love per dare un messaggio di speranza e positivo in questo periodo difficile, visto che c’è molta paura. Tom pensa che la mente sia molto potente e ha fatto l’esempio di racconti che ha letto in documenti riservati: in uno si parlava di un bambino in Cina che riusciva a muovere gli oggetti con la mente e in un altro di persone che riuscivano a guarire con la mente dei topi con il cancro.
  • Tom DeLonge ha deciso di donare il ricavato di All That’s Left Is Love a Feeding America, un gruppo con cui lavora da anni che dona del cibo a chi non può permetterselo per diverse ragioni, perché in questo periodo ci sono persone che stanno perdendo il lavoro o ragazzini che potevano solamente pranzare nella mensa della scuola.
  • Agli inizi con i blink-182, Tom DeLonge si vestiva sempre con una maglietta bianca e con i pantaloni della Dickies.
  • Tom DeLonge apprezza il meme WTF di Boomer preso dal video di First Date dei blink-182 e gli piacciono anche le varianti in cui viene incluso in una scena dei Simpson e si nasconde in una siepe e quella in cui ha gli occhialini di Matrix con i numeri verdi dietro.
  • L’idea del video di First Date è nata quando Tom DeLonge ha visto un documentario sui Bee Gees e ha telefonato subito a Mark Hoppus per parlagli di questi cantanti capelloni che cantavano faccia a faccia.
  • Il figlio del capo della casa discografica che ha pubblicato Cheshire Cat ha convinto il padre a mettere sotto contratto i blink-182. Il padre ha poi scommesso con il figlio che i blink-182 non sarebbero riusciti a vendere più di 3000 copie dell’album.
  • Quando i blink-182 hanno firmato con la MCA per Dude Ranch, le persone delle varie divisioni della casa discografica sono state invitate a una specie di festa in cui veniva fatto sentire l’album. Dopo 45 secondi dall’inizio della prima canzone, tutte le persone se ne erano andate ed era rimasta solo la persona che li aveva ingaggiati, quindi hanno iniziato a pensare che fosse meglio che avessero firmato con la Epitaph, ma poi ha funzionato.
  • La copertina di Cheshire Cat è una foto presa da un calendario di gatti che Tom DeLonge aveva acquistato da un venditore porta a porta quando ancora lavorava come camionista che trasportava cemento. A Mark Hoppus è piacuta subito, ma Tom pensa che sia la peggior copertina di sempre. Allo stesso tempo Tom pensa che la foto sul retro di Cheshire Cat con un suo amico all’interno di un cubo sia la parte migliore.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus