Travis Barker: "Il mio remix di Drug dei Simple Creatures è migliore dell'originale; in un universo parallelo sarei un alieno cacciato da Tom DeLonge"

Travis Barker è stato intervistato da AltPress per la rubrica 10 Topics dove vengono affrontati dieci argomenti.

Travis ha iniziato l’intervista parlando del complimento più strano che abbia mai ricevuto.

Credo quando degli anziani dicono che a loro piace come suono la batteria. So cosa stai pensando: come hanno fatto a sentirmi? [Ride] Non ne ho assolutamente idea.

Travis ha parlato del Back To The Beach Festival che cura dal 2018 insieme a John Feldmann.

È probabilmente il festival più fantastico che si possa avere in questa città per la scena musicale che c’è lì da molto tempo. La scena punk-rock a Orange County è sempre stata molto forte. La musica in generale in realtà: anche una band come i Korn ha iniziato lì. Ma i concerti punk a cui ho partecipato là negli ultimi due decenni erano pazzeschi.

Se ci fosse una puntata di Comedy Central Roast dedicata a Travis Barker chi salirebbe sul palco?

Immagino chiunque con cui sono stato in una band. Un artista con cui ho lavorate. Ex-fidanzate. Mogli. Ragazze con cui sono uscito una sola volta. [Ride] Sono fottuto.

Cosa sbagliano di più i batteristi?

Se sei in una band, non essere noioso. Ho un amico che mi dice: “Le tue mani sanguinano ogni volta. Dovresti provare questa tecnica”. E io gli rispondo: “Naturalmente conosco quella tecnica: sono stato in marching band e in band jazz e ho imparato le tecniche più corrette”. Ho gettato tutto dalla fottura finestra perché volevo fare dei concerti divertenti, buoni ed entusiasmanti. Voglio colpire le cose più forte che posso. Questo è quello che conta: sei stai suonando in un concerto, esibisciti.

Cosa fa Travis Barker per mantenere la sua energia?

Corsa e allenamento con le funi. Ho corso sei miglia e poi stasera probabilmente farò un’altra ora di cardio e 30 minuti di allenamento con le funi. Sto imparando solo ora come prendermi un giorno di pausa. [..] L’obiettivo è suonare un concerto di due ore e fare in modo che il mio corpo reagisca e faccia qualsiasi cosa la mia mente voglia che faccia.

Travis Barker ha parlato di Yungblud con cui ha iniziato a collaborare con 11 Minutes.

[..] È molto divertente. È una vera rock star. Mi piace molto la sua musica e mi piace molto come persona. Farà grandi cose.

Travis Barker ha ricordato il 20° anniversario di Enema Of The State.

È così strano. Non riesco a crederci che sia passato così tanto tempo. Amo quell’album: è stata la prima volta che scrivevo nei blink, che facevo veramente parte della band e che potevo dare il mio contributo. [..] Eravamo tutti presi. Era un momento magico. Gli album erano registrati in maniera molto diversa a quel tempo. Abbiamo fatto tutte le parti di batteria dell’album in un paio di ore in una giornata. Poi Mark [Hoppus] e Tom [DeLonge] hanno fatto le parti di chitarra e di basso nel mese successivo e poi le parti cantate. In quel periodo si andava nella sala prove, si dava forma alla canzone intera, all’album intero e poi si andava a registrare. Cerco di mantenere ancora un pezzo di quello con noi.

Cosa ascolta Travis Barker nel tempo libero?

Di solito ascolto ciò che sto producendo. In questo momento ascolto i mix dell’EP [LIVE FAST DIE WHENEVER] dei $uicideBoy$ quando sono in giro in macchina. Ho scoperto che posso essere in studio super concentrato sui mix, ma quando sto guidando o correndo li ascolto diversamente e in maniera più accurata. Ho sentito che c’è uno studio, non mi ricordo in quale città, dove hanno un’automobile in una delle stanze con il solo scopo di sedersi all’interno e ascoltare la musica.

Chi sarà il batterista che tra 10 anni sarà meglio di Travis Barker?

Non l’ho ancora incontrato. Ce ne possono essere un milione. [..] In passato avrei detto mio figlio [Landon], ma è più ossessionato dal rap che dalla batteria. Ci sono tanti batteristi molto talentuosi. Guarderei ai batteristi gospel. È un nuovo stile diverso e non convenzionale. [..] Salto da un genere a un altro: mi mantiene sano di mente. Posso ascoltare John Coltrane, Vein e magari anche X tutti nella stessa giornata. Mi annoierei se dovessi ascoltare lo stesso stile di musica tutto il tempo.

Come si sentiva Travis Barker dopo il primo giorno del Musink?

Benissimo, ma mancavano ancora due giorni. Il primo giorno è andato via velocemente. [..] Ero sempre preoccupato per l’area delle automobili perché ce ne erano alcune che valevano centinaia di migliaia di dollari. Mi preoccupavo anche della sicurezza dei fan. [..] Un anno hanno suonato i Gorilla Biscuits e hanno richiesto che non ci fosse la barricata. È stata probabilmente la giornata del Musink più pazzesca di sempre.

Travis Barker pensa che Jason Aalon Butler potrebbe battere Zack De La Rocha in un combattimento.

Anche se amo Zack, ma in un combattimento fisico Jason è una bestia. [..] È un grande ragazzo con una bella testa sulle spalle.

Qual è la canzone dei Simple Creatures preferita di Travis Barker?

Ne conosco solo una. Mark [Hoppus] mi ha contattato quando stava lavorando a questo progetto e mi ha chiesto di fare un remix. Ho realizzato un remix di Drug. È molto, molto buono. Gliel’ho detto: “Non arrabbiarti con me se è meglio dell’originale”. Questo è ciò che dovrebbero fare i remix.

Cosa farebbe lasciare la California a Travis Barker?

Non conosco nulla che mi farebbe lasciare questo posto. Non saprei scegliere nessun altro posto dove vivere. Forse, se qualcuno mi proponesse di andare in un posto per un anno, potrei provare, ma non riesco a immaginare di vivere altrove.

Cosa farebbe Travis Barker in un univero parallelo?

Se non facessi questo? Potrei fare molte cose perché sarei un alieno, giusto? Questa è una domanda difficile. Resto con l’idea di essere un alieno e Tom DeLonge cercherebbe di trovarmi. [Ride]

INTERVIEW: @blink182's percussive force and hip-hop mixmaster @travisbarker dishes on the problems with drummers, @yungblud and what he'd be doing in a parallel universe (@tomdelonge, take note)⁠<br />LINK IN BIO⁠<br />.<br />.<br />.<br />#travisbarker #blink182 #yungblud #tomdelonge #altpress #alternativepress

INTERVIEW: @blink182's percussive force and hip-hop mixmaster @travisbarker dishes on the problems with drummers, @yungblud and what he'd be doing in a parallel universe (@tomdelonge, take note)⁠
LINK IN BIO⁠
.
.
.
#travisbarker #blink182 #yungblud #tomdelonge #altpress #alternativepress

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.