I blink-182 pubblicheranno almeno due canzoni prima dell'inizio del tour

Dopo l’intervista su KROQ, Mark Hoppus e Travis Barker sono stati intervistati da ALT 98.7 per presentare il secret show dei blink-182 del 20 giugno 2019 a Los Angeles. Mancava ancora Matt Skiba e Mark e Travis pensavano che fosse rimasto a casa a dormire.

  • Il secret show sarebbe stato il solito concerto di prova che i blink-182 fanno con amici e parenti prima di partire per un tour per verificare che tutto funzioni correttamente. Questa volta hanno deciso di invitare anche alcuni fan.
  • Dopo i problemi di salute dell’anno scorso, adesso Travis Barker sta bene nonostante abbia ancora qualche problemino con la schiena a causa dell’incidente con lo scuolabus. Ha raccontato che si rompe spesso qualcosa e un mese fa si è rotto una caviglia, ma è già tornato a correre.
  • I blink-182 hanno iniziato a scrivere il nuovo album circa un anno fa, ma solo quattro o cinque mesi fa hanno accelerato il passo e poi hanno continuato a scrivere e a migliorare le canzoni.
  • Inizialmente i blink-182 pensavano di far uscire il nuovo album a giugno, ma probabilmente uscirà verso la fine dell’estate.
  • Le prime canzoni che hanno scritto e che non faranno parte del nuovo album dei blink-182 potrebbero uscire in una versione deluxe.
  • Prima che inizi il tour estivo i blink-182 pubblicheranno almeno altre due canzoni (dopo Blame It On My Youth) e poi ne verranno pubblicate altre che verranno incluse nella scaletta.
  • I blink-182 non vogliono suonare in concerto canzoni che non hanno pubblicato, perché vogliono che i fan le conoscano e le cantino insieme a loro e non perché non vogliono che qualcuno le pubblichi online dopo averle registrate durante un concerto.
  • Quando hanno registrato Enema Of The State, i blink-182 si sono accorti che era diverso da Cheshire Cat e da Dude Ranch, perché hanno iniziato a sperimentare con diversi stili di canzoni.
  • Nonostante Dude Ranch sia stato un grande successo per ciò che erano i blink-182 al tempo (avevano firmato con una major e avevano singoli alla radio), con l’arrivo di Travis Barker, Mark Hoppus e Tom DeLonge hanno iniziato a scrivere canzoni che non erano semplici canzoni pop punk e quando le proponevano a Travis sapevano che l’avrebbe portate a un livello successivo. Per esempio, Disentery Gary sarebbe stata una canzone dei blink-182 normale con un riff di chitarra iniziale e un testo stupido, ma Travis ha modificato il ritmo iniziale e ha aggiunto in mezzo una parte nello stile bossa nova.
  • Dopo il Back To Beach Festival, i blink-182 avrebbero voluto suonare interamente Enema Of The State anche in altre occasioni e probabilmente in un mini tour nel sud della California. Dopo aver organizzato il tour estivo, hanno deciso di suonare Enema Of The State dall’inizio alla fine per tutte le date insieme alle nuove canzoni e ai successi.
  • Dopo tre o quattro anni in cui hanno suonato una scaletta abbastanza simile, Travis Barker pensa che il 20° anniversario di Enema Of The State sia una bella occasione per cambiarla aggiungendo anche le canzoni del nuovo album.
  • Sia Mark Hoppus che Travis Barker non riascoltano spesso gli album dopo che sono stati pubblicati, se non qualche canzone ogni tanto. Mark non ascoltava Enema Of The State da 15 anni e, quando lo ha fatto Travis, lo ha trovato fresco.
  • Quando Mark Hoppus riascolta alcune vecchie canzoni di quando non potevano spendere troppi soldi per affittare uno studio e facevano tutto in fretta, gli ricorda quando vede delle sue vecchie foto da ragazzino che adesso gli sembrano imbarazzanti. Invece Enema Of The State gli ricorda un momento speciale della sua vita.
  • Secondo Travis Barker, le canzoni del nuovo album non si possono considerare dark, perché tutte le canzoni dei blink-182 sono un po’ dark e melodiche allo stesso tempo.
  • Le prime sette canzoni che hanno scritto i blink-182 per il nuovo album erano dark e aggressive, ma cinque mesi fa hanno cambiato approccio e hanno sperimentato di più. Dopo aver scritto circa 12 canzoni hanno deciso che non era quello il sound che volevano per il nuovo disco, perché non volevano ripetersi.
  • Ci sono diversi produttori che hanno lavorato al nuovo album dei blink-182 (Tim Pagnotta, Sam Hollander, John Feldmann, Andrew Watt e Ali Tamposi), ma alcune canzoni potrebbero non finire sul disco.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus