Mark Hoppus ha parlato del residency a Las Vegas, del nuovo album dei blink-182 e di arte con KROQ

Mark Hoppus è stato intervistato da Ted Stryker di KROQ prima di salire sul palco per il primo concerto del secondo weekend del residency a Las Vegas. Oltre che dei concerti al residency, Mark ha parlato di California, del nuovo album dei blink-182 e di arte.

  • Mark Hoppus è felice di partecipare al residency a Las Vegas con i blink-182.
  • Lo scorso fine settimana i blink-182 hanno suonato Adam’s Song che non veniva suonata dal 2009, hanno suonato alcune canzoni di Enema Of The State che non avevano mai suonato in concerto, hanno suonato le versioni acustiche di Home Is Such A Lonely Place e California e altre canzoni che non avevano mai suonato prima. Mark Hoppus ha aggiunto che anche in questo fine settimana suoneranno canzoni che non avevano mai suonato prima.
  • Per Mark Hoppus, provare è divertente, anche se è un po’ frustrante dover guidare fino alla sala prove.
  • John Feldmann non era presente durante le prove, ma si è fatto vedere nei giorni precedenti.
  • Quando i blink-182 hanno registrato California, Mark Hoppus pensava di aver scritto un disco che amava, ma non si aspettava tutto il successo che ha avuto e la nomina ai Grammy.
  • I blink-182 hanno iniziato a scrivere il nuovo album e John Feldmann sarà ancora il produttore.
  • Mark Hoppus pensa ancora che il nuovo album dei blink-182 sarà un po’ dove hanno lasciato con Take Off Your Pants And Jacket, ma sicuramente potrà cambiare.
  • Mark Hoppus ha fatto notare che i quadri appesi nella stanza in cui si trovavano erano quadri di Richard Prince che valgono milioni di dollari. Ha dipinto anche il quadro che compare sulla copertina di Sonic Nurse dei Sonic Youth e Mark ha scherzato dicendo che i blink-182 non hanno nessun album con una copertina disegnata da un pittore.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus