Travis Barker ha parlato di blink-182, Goldfinger e Transplants con TotalRock

Krazy Doug della radio TotalRock ha intervistato Travis Barker prima di salire sul palco per il concerto dei blink-182 a Nottingham. In questa intervista Travis ha parlato dei blink-182, di California, del nuovo album dei Goldfinger in cui suona la batteria e dell’EP di cover dei Transplants.

  • Travis Barker è felice che molti fan vogliono sentire le nuove canzoni durante i concerti dei blink-182.
  • Travis Barker vorrebbe suonare alcune canzoni della versione deluxe di California, come Parking Lot e Misery, ma Mark Hoppus pensava che fossero troppo nuove per essere inserite nella scaletta di questo tour.
  • Travis Barker è impressionato che siano passati tanti anni dall’uscita di Dude Ranch, perché, anche se non lo ha registrato, lo ha portato con i blink-182 in tour e non sembra che siano passati vent’anni.
  • Travis Barker non ha ascoltato When Your Heart Stops Beating dei +44 da quando lo hanno registrato, perché fa così con tutti gli album che registra dopo che sono usciti.
  • Dopo l’uscita della versione deluxe di California ci sono solo una o due canzoni che hanno scritto per California che non sono uscite. Hanno deciso di metterle quasi tutte nella versione deluxe, perché poi sarebbero diventate troppo vecchie per essere pubblicate.
  • Inizialmente John Feldmann voleva fare un album con 8-10 canzoni, ma, visto che era tanto tempo che non usciva un nuovo album dei blink-182, hanno deciso di metterci più canzoni possibili.
  • La prima canzone che i blink-182 hanno scritto per California è stata Bored To Death, mentre l’ultima che hanno finito di registrare è stata She’s Out Of Her Mind, perché avevano tre idee per il ritornello e non riuscivano a concluderla.
  • Quando è stata registrata l’intervista era appena uscita la versione di Matt Skiba di Home Is Such A Lonely Place e Travis Barker ha confermato che poi sarebbero uscite la versione di Mark Hoppus e la sua. Per Travis, è stato interessante mostrare la vita dei blink-182 al di fuori della band e ha svelato che le sue scene sono state registrate per circa 10 ore il giorno prima che partisse per il tour. Travis pensa che il regista Jason Goldwatch sia fantastico e ha spiegato che aveva già lavorato con lui per Push ‘Em con Yelawolf.
  • Travis Barker amava il lavoro di D*Face e ha spinto per far fare a lui la copertina di California. Gli hanno mandato cinque canzoni e lui ha disegnato alcune idee tra cui quella della macchina che in copertina è stata poi tagliata.
  • Registrando California i blink-182 hanno cercato di suonare come si aspetterebbe la gente che i blink-182 suonassero, ma nella versione deluxe di sono canzoni diverse come 6/8 e Bottom Of The Ocean.
  • Travis Barker spera di mostrare una piccola evoluzione con il prossimo album dei blink-182.
  • I blink-182, quando avevano iniziato a registrare con Matt Skiba, erano in studio con Tim Armstrong, John Feldmann ha contattato Travis Barker dopo un po’ di tempo che non si sentivano e poi è diventato il produttore di California.
  • Travis Barker e John Feldmann stavano lavorando con alcune band e a un certo punto John ha detto a Travis che, tra le tante cose, aveva registrato anche il nuovo album dei Goldfinger e Travis non si era neanche accorto.
  • Travis Barker ha confermato che l’EP di cover dei Transplants si intitola Take Cover e che uscirà il 13 ottobre 2017.
  • Visto che Travis Barker deve venire in Europa in barca, i blink-182 cercano di programmare più concerti possibili.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus