Il nuovo album "California" fa sentire a casa i blink-182

Durante la festa per il tour estivo, i blink-182 sono stati intervistati da Forbes e Fuse.

Ecco cosa hanno detto:

  • Per Mark Hoppus, una novità nella registrazione di California è la gestione del tempo: si trovavano alla mattina senza sapere cosa avrebbero fatto e la sera avevano una canzone già scritta.
  • Travis Barker ha spiegato che Cynical è una canzone veloce e divertente e, appena l’hanno finita, hanno capito subito che sarebbe stata la prima dell’album.
  • I blink-182 non sanno cosa ne faranno delle canzoni che hanno scritto e che non sono finite in California (hanno scritto 28 canzoni), ma forse potrebbero finire nel prossimo album o in un EP.
  • Per Matt Skiba, grazie al lavoro in studio di registrazione è riuscito a integrarsi sempre più nei blink-182.
  • Per Mark Hoppus, è come se fosse un nuovo inizio per i blink-182 con molto entusiasmo: tutti volevano registrare il miglior disco possibile e passavano tante ore in studio di registrazione.
  • Per Mark Hoppus, in California ci sono tante canzoni che fanno venir voglia ai fan di cantare e non vede l’ora di suonare Rabbit Hole e No Future. Non vede l’ora di portare in concerto le nuove canzoni, perché è da tanto tempo che non suonano canzoni con molta energia ed entusiasmo.
  • Travis Barker ha svelato che in tour suoneranno, oltre ai classici che i fan vogliono sempre sentire, Bored To Death, Rabbit Hole e Brohemian Rhapsody, che è una canzone fantastica di 15 secondi molto divertente.
  • Mark Hoppus ha spiegato che i blink-182 conoscevano già John Feldmann (per esempio, avevano suonato in un tour assieme nel 1994), ma non sapevano cosa aspettarsi da lui come produttore. John è riuscito a tirare fuori il meglio da loro e ha aiutato a realizzare un grande album. È il produttore che più si è avvicinato alle capacità di Jerry Finn che veniva considerato il quarto membro dei blink-182 e forse anche degli Alkaline Trio.
  • Mark Hoppus ha spiegato che il tour sarà così lungo che le band di supporto si dovranno dividere delle date. Travis Barker ha aggiunto che è sempre stato così per i blink-182 quando pubblicano un nuovo album e che lui preferisce avere più date possibili e anche più canzoni possibili negli album.
  • Mark Hoppus ha spiegato che John Feldmann lo ha spronato a scrivere i testi delle canzoni senza pensarci troppo sopra e crede di aver scritto alcuni dei suoi migliori testi.
  • Travis Barker ama il metodo di lavoro veloce di John Feldmann e ha svelato che è lo stesso che usa Tim Armstrong con cui scrive canzoni in una sola ora.
  • Per Mark Hoppus, California mostra la situazione attuale dei blink-182 e fa superare qualsiasi speculazione. Mark Hoppus descrive il nuovo album come il sentirsi a casa e personalmente non si sentiva così da tempo.
  • Mark Hoppus ha spiegato che il titolo California non è stata una scelta deliberata, ma hanno registrato a Los Angeles in un inverno tipicamente californiano (soleggiato e caldo) con le palme all’esterno e hanno scritto canzoni intitolate San Diego, Los Angeles e California con tanti temi legati alla California.
  • Per Matt Skiba, non si tratta di un concept album, ma è concettuale con un tema di fondo che attraversa tutte le canzoni ed è grande, luminoso, gigantesco, scuro e contorto come lo è la California.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus