Travis Barker ha parlato dei suoi tatuaggi e dei blink-182 con Noisey

Travis Barker è stato intervistato da Noisey per parlare dei suoi tatuaggi, ma ha anche accennato ai blink-182.

Hai qualche tatuaggio dei Blink-182?
No ed è abbastanza strano.
Anche se, per la maggior parte della gente, i Blink-182 sono la cosa per cui sei più famoso, nel libro sembra che sia la cosa meno significativa tra le cose significative della sua vita.
Avrei potuto scrivere un intero libro sui Blink. Quando ho iniziato a scriverlo, io, Mark [Hoppus] e Tom [DeLonge] stavamo effettivamente parlando di fare un libro ufficiale dei Blink-182, che sarebbe stato cool. Penso che sarebbe stato poco convincente per me scrivere un intero libro su di loro, quando sarebbe stato solo un punto di vista. Quindi ero molto neutrale. Non ho parlato male di nessuno. L’ho tenuta solo come una parte della mia vita. Per me, i Blink sono una parte importante della mia vita, ma ho la scritta “self-made” sulle mie nocche da quando ho 18 anni, prima di far parte di una band chiamata blink-182. I Transplants [una delle sue altre band che ha pubblicato 3 album] sono un parte importante della mia vita. Tutto lo è. Adam, DJAM e io, i nostri anni assieme [come TRV$DJAM] sono importanti. Abbiamo fatto qualcosa che nessuna aveva mai fatto e stavamo avendo successo a farlo. Era unico. Stavamo sfondando porte e confini che non erano stati sfondati prima. Quindi tutto è importante allo stesso modo per me.
Non hai menzionato Tom nei ringraziamenti alla fine, nonostante abbia menzionato Mark.
Ho fatto una cazzata. L’ho dimenticato, così come il mio addetto stampa, quindi lo dovrò fare bene la seconda volta!

Ecco un riassunto di ciò che ha raccontanto dei suoi tatuaggi.

  • A 10 o 11 anni Travis Barker si è graffiato il nome della fidanzatina Toni con un rasoio sulla gamba.
  • Per quanto riguarda i nomi delle ragazze, Travis Barker ha avuto solo i tatuaggi delle donne che ha sposato (Melissa Kennedy e Shanna Moakler).
  • Travis Barker si è tatuato insieme a suo padre “pal”, il nomignolo con cui si chiamano da sempre.
  • Travis Barker si è ormai abituato, ma conferma che tatuarsi fa sempre male.
  • La volta che è stato più tempo a farsi tatuare è stato per la scritta “Cadillac” che ha sulla cassa toracica.
  • A causa delle ustioni per l’incidente aereo Travis Barker ha perso i tatuaggi su gambe, schiena e altri parti del corpo. Tra i tatuaggi che ha perso ci sono la scritta “Bones”, che era il soprannome che aveva a 16 anni perché era molto magro, e la fiamma dei Dag Nasty, la band dell’album Can I Say.
  • Travis Barker sulla schiena ha tatuati i volti di suo madre, suo padre e dei figli Landon e Alabama tatuati da Franco Vescovi e Chuey Quintanar in quattro o cinque sessioni per un totale di 10 ore.
  • Travis Barker sulla testa ha tatuati la maschera a gas dei Transplants, la scritta “one life, one chance”, le mani che pregano tatuate da Mr Cartoon quando aveva 19 anni, una rosa tatuata da Chuey Quintanar e la Vergine Maria (Travis è stato cresciuto nella religione cattolica, crede in Dio e prega e la sua fede è cresciuta dopo l’incidente aereo e la morte di DJ AM).
  • Su una coscia Travis Barker ha lasciato dello spazio per i tatuaggi dei figli: il figlio Landon ha disegnato una croce con il suo nome e una “L” e una “A”, mentre la figlia Alabama ha disegnato un cuore.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus