Non lasciamoli soli

Ricordando l'invito del Papa a mobilitarsi attivamente a favore delle vittime del disastro che ha colpito il Sud est asiatico, la Caritas di Roma lancia un appello: «Perché tutti coloro che hanno a cuore la vita di chi soffre possano contribuire a sostenere gli interventi di emergenza e i progetti di ricostruzione sociale e ambientale che si renderanno necessari da subito». La Presidenza della Cei ha stanziato 3 milioni di euro, dai fondi dell'8 per mille, e la rete Caritas internazionale sta intervenendo per accompagnare il lavoro che le Chiese locali svologono per le popolazioni colpite e arginare i rischi di epidemie. Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite c/c postale numero 347013.
Banca Popolare Etica - Piazzetta Forzaté, 2 - Padova. Iban: IT23 S050 1812 1000 0000 0011 113 Bic: CCRTIT2T84A.
Banca Intesa Agenzia Rm - piazzale Gregorio VII. Iban: IT20 D030 6905 0320 0001 0080 707 Bic: BCITITMM700.
Cartasì e Diners, telefondando al numero 06/54.19.21 (in orario d'ufficio). Le donazioni tramite Cartasì sono possibili anche on-line, sui siti: www.caritasitaliana.it (al link: Come contribuire) e www.cartasi.it (cliccare alla voce Solidarietà).
Per tutti i versamenti la causale da indicare è: «Maremoto Oceano Indiano 2004».

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus