Travis Barker sulla nuova formazione dei blink-182: "È sicuramente una grande sensazione"

Concluso il Musink 2015, Travis Barker è stato intervistato da Billboard e ha parlato di diversi argomenti, tra cui l’accoglienza dei fan a Matt Skiba e dei prossimi passi dei blink-182.

Come ti sei sentito mercoledì che finalmente sei potuto andare là e suonare le canzoni dei Blink?
Oh, è stato molto divertente perché dopo essere stato in sala prove per quattro settimane, sapendo quanto suonasse figo e quanto fosse buona l’atmosfera, ma nessun altro lo sapevo. Quindi finalmente adesso è: “OK, abbiamo sentito Trav parlarne, abbiamo sentito Mark parlarne, abbiamo appena assistito com’è”. I fan la pensano piuttosto allo stesso modo. A San Diego durante il nostro bis, i ragazzi ripetevano “Skiba, Skiba”. È stato fantastico. Sono anche contento che glielo abbiamo fatto fare perché tanta gente era la prima volta che c’era.
Non eri per nulla sorpreso di come la gente è stata aperta alla nuova formazione?
È venuto semplicemente come pensavo che venisse. È stata sicuramente una grande sensazione vedere che quello che sentivo è stato rassicurato dalla risposta del pubblico e dalle opinioni su Internet e i social network.
Ti permette anche di respirare un po’ qui al Musink visto tutto quello che hai da fare?
Sì, ci si sente sicuramente bene perché farò un doppio lavoro suonando anche con Yelawolf, quindi pensavo “Il concerto dei Blink lo posso fare con gli occhi chiusi e adesso lasciatemi concentrare su Yelawolf”, perché ho passato le ultime due ore a imparare tutte le canzoni per Yelawolf. Suoniamo assieme un bel po’ ma certe volte dice “Ho aggiunto due nuove canzoni” o “Ora non suono questa canzone prima di questa canzone”. Quindi era cool potermi concentrare anche su questo.
Questa è veramente la serata di Travis, visto che stai producendo i Prayers e suoni con Yelawolf e i Blink.
Per me, tutto, venire qui, vedere tutte le macchine, Pegasus, che ha alcune delle macchine più fantastiche — da 100.000 a 200.000 mezzi — fare un giro e vedere Corey Miller e tutti i miei tatuatori preferiti, avere i Prayers, la band che sto producendo, qui, Yelawolf, che è come se fosse il mio fratello del sud, e poi naturalmente i Blink. E poi tutto il tempo che sono a San Diego, Tim Armstrong è al telefono con me e mi dice “Trav, è fantastico. Non potevamo essere più entusiasti”. Questa volta abbiamo aperto una nuova stanza per suonare e il posto è cento volte meglio. Suonare nell’Hangar rispetto alla scatola di metallo la qualità del suono è buona, puoi farci stare il doppio delle persone. Ci si sentiva molto bene e mi aspettavo ancora di più dopo aver sentito Tim dire “Il nostro concerto è stato fantastico, questo è molto cool, Trav. Tutti ci hanno trattato bene, non possiamo essere più felici”. Questo vale molto perché, come sono qui io a suonare con chiunque, mi importa anche delle band dei miei amici che vengono a suonare o che mi hanno fatto un favore a venire.
Lo faresti ancora l’anno prossimo?
Sì.
Quindi per il prossimo anno avrai qui il ristorante Crossroads Kitchen, di cui sei un investitore?
Lo spero. Crossroads sarà al Coachella con me, [lo chef] Tal [Ronnen] sarà lì a cucinare per gli AC/DC, per me e per altre persone.
Con chi suonerai al Coachella?
Suonerò con i Run The Jewels e con questo DJ che si chiama Deorro con cui ho fatto un disco. Farò il doppio lavoro entrambi i fine settimana.
Mangerai con gli AC/DC?
Lo spero, sarebbe fantastico.
Quale piatto vegano sceglieresti per gli AC/DC?
Forse le polpette di Tal, le sue polpette vegane, non c’è nulla di comparabile, sarebbe cool. Ci sarà da divertirsi molto.
Quanto è divertente andare e supportare altri musicisti e non essere il punto focale?
Oh, lo amo. Effettivamente prima del Coachella questo fine settimana suono con Kid Ink, David Guetta e Skylar Grey a Wrestlemania. È semplicemente arrivato all’improvviso, quindi immediatemente da domani tutta la mia concentrazione andrà nell’imparare quella canzone. Così ho quattro giorni per imparare quella canzone, poi subito dopo si va direttamente al lavoro per il Coachella. Ma amo cambiare — mi annoio facilmente. Amo suonare con Blink, amo suonare con Yelawolf, non mi annoio mai con loro, ma mi piace quando qualcuno mi prende in contropiede e dice: “Hai 24 ore per imparare questo”. È fantastico.
Hai mai guardato Wrestlemania?
Sempre.
Chi era il tuo preferito da piccolo?
Rowdy Roddy Piper, George “The Animal” Steele era fantastico, Hulk [Hogan] era figo, Andre [The Giant] era figo, i British Bulldogs erano fighi, Junkyard Dog. Stava camminando a fianco di me, era l’unico evento di wrestling a cui mio papà mi abbia mai portato perché era a San Bernardino, ma mi camminava a fianco, era tutto sudato e l’ho toccato. Ho pensato: “Ho toccato Junkyard Dog”. È stato pazzesco.
Detto che tuo papà ti ha portato a un incontro di wrestling, quanto è cool per te andare a suonare a Wrestlemania da adulto?
È la migliore sensazione al mondo. O mio papà, quando ero un ragazzino, mi ha detto: “Trav, non avrai mai un tatuaggio, ti cancellerei quella merda a calci, ti caccerei di casa”. Adesso mio papà è a un festival di tatuaggi. Abbiamo dei tatuaggi uguali, entrambi abbiamo Pal, perché lo chiamo Pal e poi ha una F, come la F della Famous. Ha un paio di tatuaggi quindi è fantastico come cambino le cose.
Sai dove andranno i Blink dopo questo?
Non lo sappiamo — ci sono state discussioni su tutte le cose possibili. C’è stata una discussione su forse registrare un album, ci sono state discussioni di fare un tour con gli A Day To Remember, quindi vedremo cosa accade.
Quelle magliette con la scritta “Who The Fuck Is Matt Skiba” erano fantastiche.
Il bassista dei Bad Religion ne aveva una la sera scorsa — era grandiosa. E poi la prima sera la cantante degli Interrupters, Aimee [Allen], ne aveva una. Tutti sono stati molto di supporto.
È anche cool che ne possiate ridere.
Sì, non è troppo serio, è cool.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus