Intervista a Ilan Rubin sul rapporto con Travis Barker e il processo creativo di "The Dream Walker" degli Angels And Airwaves

Ilan Rubin è stato intervistato da Alternative Nation e, oltre a parlare dei suoi progetti personali, ha raccontato di quando prendeva lezioni di batteria da Travis Barker e di come è stato coinvolto creativamente in The Dream Walker degli Angels And Airwaves.

Passando agli Angels & Airwaves: hai avuto dei contatti con i Blink 182 addirittura quando hai ricevuto delle lezioni di batteria da Travis Barker nei primissimi passi della tua carriera...
Sì, quando avevo 10 o 11 anni! È stato divertente, perché non ho incontrato Tom fino a tre anni fa e non parlavo con Travis da moltissimo tempo. C’era sempre un rapporto ancora rado tra di noi. Ci sono voluti degli anni prima di imbatterci l’uno nell’altro da qualche parte, ci siamo detti “Oh, come stai?” e abbia fatto una breve chiacchierata. Una cosa interessante... da quando mi sono unito agli Angels and Airwaves/ho unito le forze con Tom, questa è stata l’occasione in cui ho visto Travis dopo dieci anni!
So che sei stato coinvolto intensamente nel processo creativo di The Dream Walker, la tua prima pubblicazione completa con la band, stando fianco a fianco con Tom Delonge durante la scrittura delle canzoni. Puoi raccontarci come voi due lavorate assieme per creare le canzoni?
L’album è una collaborazione. Ha funzionato molto bene. La maggior parte del materiale è partito da un’idea iniziale di Tom. Prendevo le parti, costruivo una melodia, ricostruivo qualcosa, che lo ispirava a costruire qualcos’altro, che a sua volta ispirava me a fare qualcos’altro. È stato una specie di tira e molla che andava avanti finchè finivamo con qualcosa con cui eravamo entrambi soddisfatti. Questo è come andato veramente l’intero processo. Questo è il punto: una cosa è scrivere la musica, ma chi crea la melodia di una canzone deve essere ispirato da quegli accordi e quegli accordi devono dare l’idea.

Faceva parte del rapporto e della strategia di lavoro che Tom portasse l’idea iniziale così che aveva la sua melodia in testa. Tom è molto più attaccato alla melodia rispetto agli accordi. Prendevo questo, andavo da un’altra parte e il processo di modifica e rifinitura portava al prodotto finale. C’erano diversi livelli di enfasi. Avevamo una canzone con una melodia, la prendevo e aggiungevo le armonie. Questo cambiava un po’ le cose e ispirava qui e lì le cose; proviamo questa armonia, proviamo quella armonia! Era solo questa costante collaborazione che ha fatto funzionare le cose.
Essendo The Dream Walker una specie di progetto multimediale, prenderai parte in qualcuno degli altri aspetti del progetto, come ad esempio il fumetto o il film?
Tutte queste cose sono sicuramente frutto dell’ingegno di Tom. Lì è dove va molta della sua attenzione e della sua energia, come è molto lodevole che tutto giunga a buon fine. Io non ho nulla a che fare con questo in nessun modo, ho aggiunto la musica all’animazione che era già finita e mi piacerebbe essere coinvolto in questo senso. Il mio settore è la musica. Concettualmente, questa è una cosa di Tom, ce l’ha avuta in testa per molto tempo e sta facendo un lavoro grandioso. Penso che la mia associazione sia di provvedere alla musica dove è necessario.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus