Intervista di Zane Lowe a Travis Barker dopo il tour europeo 2014 dei blink-182

Travis Barker è stato diversi giorni in più in Europa rispetto a Mark Hoppus e Tom DeLonge dopo la fine del tour dei blink-182 prima di ritornare negli Stati Uniti d’America con la nave Queen Mary 2.

Zane Lowe di BBC Radio 1 ha colto l’occasione per intervistarlo e parlare di blink-182, Transplants, DJ AM e molto altro.

Ecco il riassunto dell’intervista:

  • Travis Barker ha spiegato che fa poche interviste durante i tour, perché di solito viaggia in pullman, mentre Mark Hoppus e Tom DeLonge prendono l’aereo.
  • Per Travis, i Festival di Reading e Leeds sono stati grandiosi e i fan sono sempre molto fedeli in Europa.
  • Per Untitled i blink-182 sono entrati in studio per registrare l’album che volevano senza pensare a ciò che hanno fatto in passato e con i Transplants non pensano a cosa possa avere più successo ed è questo per Travis ciò che i fan apprezzano di più.
  • Per Travis, quando suonano sul palco i blink-182 non sono cambiati molto, perché non pensano a quello che c’è fuori, ma i musicisti imparano sempre dalle proprie esperienze e da quello che suonano.
  • Per Travis, i blink-182 entreranno in studio di registrazione a novembre o a dicembre. In questo momento non hanno delle canzoni pronte, ma solo delle idee.
  • Anche se li ama, a Travis non mancavano i blink-182 durante lo hiatus, perché ha potuto provare dei progetti da solista, come quello con DJ AM.
  • Per Travis, 10 anni fa lui e DJ AM hanno iniziato a fare qualcosa di innovativo e nuovo che ora è molto popolare.
  • Travis ha iniziato a lavorare al suo secondo album da solista e ricorda che per Give The Drummer Some è riuscito ad avere nel suo album tutti gli artisti che gli piacevano. La priorità sono i blink-182 e ci sono anche i Transplants, quindi per il suo album da solista c’è ancora molto tempo.
  • Nell’album di cover dei Transplants ci saranno canzoni di Joan Jett, Crass e Gratitude dei Beastie Boys. Per questo album i Transplants si trovano ogni martedì per registrare in un’ora una cover. Al momento hanno registrato 8-9 canzoni, ma vorrebbero arrivare a 17.
  • Per Travis, Tim Armstrong e “Skinhead” Rob Aston sono come due fratelli, così come lo sono Mark e Tom.
  • Travis, Tim Armstrong e Flea dei Red Hot Chili Peppers si sono trovati diversi venerdì e hanno registrato 6 ore di musica reggae.
  • Travis ha insegnato ai figli a suonare la batteria: Alabama suona per esempio le canzoni di Iggy Azalea, mentre Landon ama più il punk rock e l’hip hop.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus