"Siamo abbattuti", l'intervista di Mark Hoppus su Kerrang!

Grazie a blink-182media.com, eccovi le pagine dell'articolo di Kerrang! con l'intervista a Mark Hoppus sul rinvio del tour europeo dei blink-182.
I Blink 182 hanno annunciato di aver rinviato i loro concerti di questa estate allo scopo di concentrarsi sul completamento del seguito del loro album del 2003.
La band - Tom DeLonge (chitarra/voce), Mark Hoppus (basso/voce) e Travis Barker (batteria) - dovevano iniziare le loro dieci date nel Regno Unito a Birmingham il 1° luglio, ma hanno deciso di riprogrammare i concerti a giugno del 2012. Questo significa anche che la band non suonerà al T in the Park a Kinross in 9 luglio o all'Oxegen Festival di Dublino il giorno successivo.
I biglietti per il tour dei Blink 182 - che erano sold out già pochi minuti dopo essere stati messi in vendita lo scorso novembre - rimangono validi per le nuove date [ndT.: questo vale per le date del Regno Unito e non quelle italiane]. Per ulteriori dettagli, andate su www.kerrang.com.
Qui, in un'intervista esclusiva, Mark ha spiegato a Kerrang! le ragioni che stanno dietro al loro shockante annuncio.
Quando avete deciso di rinviare questi concerti e perché?
Abbiamo deciso di farlo perché il disco non è ancora finito. Con il passare del tempo e l'avvicinarsi del tour, abbiamo pensato: "Beh, dobbiamo fare in fretta e finire l'album?". [Ma] vogliamo fare un grande disco, quindi qualcosa da dover dare. Non c'era tempo. Avevamo fatto una promessa a noi stessi, e ai nostri fan, dopo che avevano finito l'ultimo tour, che diceva che non saremmo più andati in tour finchè il nuovo album non fosse uscito. Vogliamo continuare ad essere un gruppo vitale e continuare a creare nuovo materiale. Non vogliamo essere uno di quei gruppi che rimangono sui vecchi successi e continuano a suonare le stesse canzoni all'infinito; vogliamo portare in tour nuove canzoni.
Ti stai tenendo forte per una possibile reazione violenta dei fan che avevano comprato i biglietti per questo tour?
Spero che non ci sia una grande reazione violenta. So che la gente è frustrata, ma spero che capiscano che siamo affranti anche noi per questa questione. Non è qualcosa che volevamo fare. Stavamo aspettando tutti questo tour. Penso che probabilmente non sia stata la cosa migliore organizzare un tour prima che il disco fosse finito, perché non sapevamo quanto tempo ci avremmo messo. Pensavamo che preparare il tour ci avrebbe assicurato di finire per una certa data. E questo non è accaduto.
Quindi in che fase è l'album attualmente?
Direi che abbiamo sette canzoni più vicine all'essere finite. Abbiamo cinque o sei scheletri di canzoni che sono in varie fasi di completamento. Sono molto contento di come sta venendo fuori l'album e sono impaziente di finirlo e pubblicarlo. Uscirà più avanti quest'anno.
È tutto a posto nell'accampamento Blink?
Sì! Va tutto molto bene. Tutti stanno lavorando più duramente che possono all'album dei Blink. Penso che la ragione principale per cui [l'album] non sia finito è il modo in cui abbiamo provato a registrarlo. È un processo di registrazione diverso rispetto a qualsiasi cosa abbiamo fatto in precedenza. Prima eravamo noi tre nello stesso posto. Adesso abbiamo Tom che registra a San Diego e io e Travis a Los Angeles. Ci incontriamo ogni settimana o parliamo al telefono. Non abbiamo uno studio centrale o un produttore. Da quando Jerry Finn [che ha prodotto l'album del 2003] non c'è più, abbiamo cercato un modo di farlo noi. C'è voluto un po' di più, ma stiamo facendo un buon lavoro.
Hai un messaggio speciale per i lettori di Kerrang! che aspettavano il vostro tour estivo?
Siamo affranti. Uso la vostra terminologia britannica - siamo abbattuti dall'aver rinviato il tour. Non è stata una decisione che abbiamo preso alla leggera, ma lo abbiamo fatto per darvi un concerto migliore con del nuovo materiale. Stiamo aggiungendo altre date al tour [tra cui una data a Glasgow per i fan che non li hanno potuti sentire al T in The Park] così da poter suonare per più persone. Non è stata una decisione facile e speriamo che lo capiate. Stiamo attendendo con ansia di tornare l'anno prossimo.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus