Recensione di MTV del concerto dei blink-182 all'Epicenter

Travis Barker è nato a Fontana e scommetto che si è sentito come se fosse tornato a casa quando i Blink-182 hanno fatto il loro unico concerto nel Nord America di quest'anno all'Epicenter 2010 Festival proprio in quella città. Il trio ho concluso domenica l'evento di due giorni dopo le performance di Rise Against, 30 Seconds to Mars, Against Me! e altri.

[..]

Mentre questo si dice che sia l'ultimo concerto dell'anno dei Rise Against, l'Epicenter è stato l'unico concerto dei Blink-182 nel Nord America nel 2010. Il trio del sud della California, che si è riunito per un'estate piena di concerti lo scorso anno dopo un lungo iato, è salito sul palco accolto dalle forti urla di circa 25.000 persone.

Tom DeLonge vestiva una maglietta con il logo della sua linea di abbigliamento, la Macbeth, mentre Barker era naturalmente senza maglietta. Con la punta dei capelli puntata verso il cielo della notte, Mark Hoppus alzava regolarmente le mani in trionfo durante i 90 minuti della scaletta che hanno avuto poche pause con le loro solite chiacchierate comiche ma pieni di canzoni.

I Blink lavoreranno al nuovo album presto, con la loro performance all'Epicenter che serviva a ricordare del loro formidabile capacità di realizzare canzoni orecchiabili. Tra le canzoni del loro arsenale di domenica sera: "What's My Age Again?", "All the Small Things", "First Date", "The Party Song", "I Miss You", "Always", "Stockholm Syndrome" e, con un titolo molto appropriato, "Stay Together for the Kids".
- MTV.com

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus