Tom DeLonge tra AVA e blink-182: fantastico o autodistruttivo

Tom DeLonge è stato intervistato da SignOnSanDiego.com. Nella prima parte dell'intervista si parla del periodo della nascita dei blink-182 fino al tour attuale degli Angels And Airwaves. Ecco la traduzione della seconda parte dove parla del suo rapporto con Angels And Airwaves e blink-182 e del prossimo futuro.
"Penso che la musica ora significa qualcosa di diverso per me rispetto a quello che è stato in passato", ha detto DeLonge seduto su un divano dello studio per registrare e provare degli AVA nel North County.

"Penso che dieci anni fa — più di 10 anni fa, 18 anni fa — fosse uno sfogo per l'angoscia. E adesso è sicuramente un'espressione della mia anima. Il problema è che, adesso che i blink sono tornati nella mia vita, devo decidere se voglio esprimere la mia angoscia o la mia anima".

Malgrado la sua recente contesa di cui sta godendo del meglio di entrambi i mondi, far parte di entrambe le band — e dei loro obiettivi musicali e dei testi — potrebbe non essere facile.

Il pubblico dei Blink si aspetta canzoni cariche che alimentano la tensione e la liberazione giovanile. La musica degli AVA, specialmente nel loro nuovo album, è ispirato dai lavori epici di The Who, Peter Gabriel, Pink Floyd, Radiohead e U2 nei loro rispettivi migliori periodi.

"Avrei perso sicuramente se fossi andato ad 'American Idol'", ha detto DeLonge. "Ma quei ragazzi (di 'American Idol') non saranno mai conosciuti per avere definito una generazione di giovani che vivono in quartieri suburbani come hanno fatto i blink".

A seguito di una pausa dopo che il tour degli AVA si sarà concluso, DeLonge si concentrerà sui blink e sulle preparazioni per il primo album del trio con nuove canzoni dal 2003.

"Con gli AVA sono con un gruppo di ragazzi che sentono lo stesso che sento io. Siamo cresciuti con le stesse aspettative che avevamo per noi stessi, così come su ciò che la musica può fare per una persona. Amiamo investigare nel mondo spirituale ed educare noi stessi su questioni filosofiche che potrebbero cambiare il modo in cui ci sentiamo con il pubblico".

"Con i blink non siamo tutti lo stesso tipo di persona. Non abbiamo gli stessi obiettivi, non siamo cresciuti nello stesso modo. La magia dei blink è come tutti è tre questi ingredienti siano così diversi. Gran parte di come sono ora è a causa dello scioglimento dei blink che ha portato a dei litigi così traumatici tra tre amici che sono andato in cerca di me stesso. Non ho dovuto scrivere nessuna (nuova) canzone dei blink da quel cambiamento. Andando avanti quest'anno dovrò scrivere quelle canzoni e sarà interessante vedere quale lato di me verrà fuori".

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus