Travis Barker dei blink-182 discute dell'assolo di batteria che sfida la gravità

Il batterista svela il suo numero completo che sfida la gravità a Vancouver.

Martedì sera, durante il concerto dei Blink-182 al General Motors Place di Vancouver, British Columbia, Travis Barker ha finalmente svelato la versione completa del tanto pubblicizzato assolo di batteria che sfida la gravità.

Non c'è bisogno di dire che sia quasi epico. E ne valeva l'attesa.

Una settimana prima, durante un concerto di riscaldamento per "soli amici" al the Forum di Los Angeles, Barker aveva fatto il numero — che include la sua batteria che sale levitando, oscillando da lato a lato e salendo e scendendo — e le riprese dei telefonini hanno fatto velocemente il giro. Barker aveva fatto una versione limitata dell'assolo durante i primi due concerti dei Blink a Las Vegas, perché il posto era troppo piccolo per il numero completo.

Così, finalmente, martedì, con circa 15.000 fan dei Blink lo tifavano, in un luogo abbastanza grande per supportare la sua attrezzatura, Barker ha dato al pubblico quello che chiedevano a gran voce: un assolo di tre minuti con la batteria che girava a 360 gradi. Le riprese dell'assolo, che sembra ricordare gli assoli di batteria volanti di Tommy Lee dei Mötley Crüe nei tempi d'oro, aveva già inondato YouTube.

Quando MTV News era a Las Vegas per l'inizio del tour dei Blink, avevamo chiesto a Barker a proposito della trovata. La dimostrazione che è come se gli dia le ali. Dopo tutto, lo fa da anni.

"[L'idea] è venuta circa un mese fa. Qualcuno è arrivato chiedendo, 'Cosa farai per l'assolo di batteria, Trav?' E la risposta è stata tipo, 'Uh-oh'. Ma mi piacciono le sfide", ha detto ridendo Barker. "La prima [volta che ho fatto un assolo in tour], ero in mezzo al fuoco e la batteria ruotava. La seconda volta andavo su e giù — e andare su e giù è la cosa più difficile che si possa fare. Così poi la risposta è stata, 'Come potrete rendermi ancora più scomodo o obliquo o facendomi volare?' Così li ho lasciati [i tecnici del palco] fare il loro lavoro e vado là e suono la batteria".

"È come se Travis dovesse superare ogni cosa che abbia fatto in precedenza", ha aggiunto il bassista dei Blink Mark Hoppus. "È una sfida con sé stesso".

E mentre l'assolo di batteria è senza dubbio una delle cose in evidenza della scaletta dei Blink, non c'era solo la cosa anti-gravità che la band ha pianificato. "Sarò onesto con te, l'assolo di batteria non è stata la prima idea", ha detto il chitarrista Tom DeLonge. "Ricordate gli assoli di voce che abbiamo fatto nello stesso numero?"

"Sì, eravamo portati in giro, andavamo su e giù e facevamo solo le scale con la voce", ha risposto Hoppus, prima di interrompersi con un riscaldamento per la voce. "Come sapete, assicuratevi e cantate".

Naturalmente Barker è in vantaggio su di loro. E alla fine sembra che abbiano fatto tutti la scelta giusta.
- MTV.com

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus