Q&A di Spin a Mark Hoppus

Clicca qui per leggere l'intervista che Peter Gaston di Spin ha fatto a Mark Hoppus.
Ecco di cosa hanno parlato:
  • i primi live dei blink-182 dopo cinque anni: Mark ha spiegato che non si ricordavano molto le canzoni e che è stato così divertente suonare al party della T-Mobile che Tom non si ricorda più nulla;
  • tour: hanno parlato degli effetti delle luci ideati da Mark Philips, del fatto di suonare con i Weezer di cui Mark era fan quando faceva i primi concerti, del fatto che non sono tornati insieme solo per i soldi e questo lo dimostra il prezzo di 20$ per i concerti;
  • Mark spera che i blink-182 facciano uscire un singolo prima del tour così da cantarlo insieme ai fan durante i concerti dove suoneranno una o due canzoni nuove;
  • i blink-182 stanno cercando di coinvolgere più possibile i fan anche se non hanno deciso nulla: vorrebbero fare entrare il pubblico anche durante il soundcheck, incontrare i fan ed eliminare la divisione tra il palco e il pubblico;
  • Mark ha spiegato che non si sente superiore perché è un musicista ed è contento di interagire attraverso Twitter con i fan;
  • Mark ha concluso spiegando che Tom DeLonge è stato un artista serio per cinque anni quindi ha represso cinque anni di oscenità da dire e quindi si scusa già in anticipo per le cose fuori dalle linee che Tom potrebbe dire.

Commenta la notizia qui sotto o discutine sul forum.

comments powered by Disqus